GIOIELLI: CURIOSITÀ SUL MONDO DEI PREZIOSI

line
Gioielli: curiosità, notizie, aneddoti e tante altre cose che forse ancora non conoscete sull'universo dei preziosi.



I gioielli hanno una storia millenaria: utilizzati da sempre come elementi decorativi, hanno attraversato secoli e secoli senza mai perdere il loro fascino.

Ogni gioiello ha una sua origine, un suo significato, delle caratteristiche proprie e peculiari che li rendono molto di più che “semplici” pietre preziose incastonate e lavorate dalla mano sapiente di un orafo.

Ecco 10 curiosità legate al mondo straordinario e unico della gioielleria.

1) La tradizione dell’anello di fidanzamento risale al 1477 quando Massimiliano d’Austria fece realizzare come pegno d’amore a Maria di Borgogna un anello come promessa di matrimonio.

2) Il platino è un metallo più prezioso dell’oro: è innanzitutto più raro e, inoltre, la sua lavorazione richiede più tempo, abilità ed esperienza.
Per avere un’idea: si stima che la sua produzione annua sia circa 15 volte inferiore a quella dell’oro.

3) Il termine “Anello da Cocktail” nasce negli anni ’20, durante il periodo di Proibizionismo negli Stati Uniti. In quegli anni i party venivano organizzati di nascosto e le signore che volevano concedersi assaggi e divertimenti proibiti indossavano spesso un anello lussuoso e vistoso al dito: il modo migliore per farsi notare nell’ombra del Proibizionismo.

4) Nella Cina antica si preferiva l’argento rispetto all’oro. Inoltre, si adorava la giada, pietra preziosa considerata portatrice di bellezza e forza. I sontuosi gioielli erano spesso realizzati in argento, gemme e piume blu di martin pescatore.

5) L’attrice Marlene Dietrich era una appassionata collezionista di gioielli di alta gamma. La sua collezione era talmente ampia e variegata che, in qualsiasi film recitasse, Marlene, preferiva indossare in scena i suoi gioielli e non quelli forniteli.

6) Secondo alcune stime circa l’80% di tutto l’oro presente sulla Terra deve ancora essere scoperto.

7) Tra le pietre preziose più rare in assoluto sul pianeta Terra troviamo i celebri rubini e gli zaffiri. Tuttavia, pur avendo due nomi differenti e presentandosi in aspetti altrettanto diversi (la prima pietra in colorazioni rossastre e la seconda in tonalità bluastre), le due pietre derivano da una sola e unica pietra, la quale prende il nome di “corindone”.

8) Gli antichi egizi adoravano creare gioielli utilizzando gli insetti (vivi o morti), sfruttando in particolare gli animali caratterizzati da colorazioni particolari e variopinte. L’usanza egiziana sarebbe stata ripresa anche in Inghilterra, e in particolare in epoca vittoriana, dove gli insetti vivi venivano spesso legati insieme a mo’ di catena per poi essere affiancati dalla presenza di pietre e altri materiali preziosi.

9) Il gioiello più antico mai ritrovato risale a circa 100000 anni fa e si tratta semplicemente di un paio di perle ricavate da delle conchiglie. La produzione di gioielli ornamentali è antica quanto l’umanità e i primissimi oggetti erano fatti principalmente di materiali usati anche per creare utensili o comunque di origine naturale.

10) Tra le stelle si troverebbe un diamante delle stesse dimensioni della Luna, il nostro satellite. Il diamante è stato chiamato ”Lucy”, in onore della canzone dei Beatles, ”Lucy in the Sky with Diamonds”. Il diametro del maxi-diamante è di 4000 km.